Con gli occhi di Frenci

Nome e cognome Frenci Bello

Come ti possiamo raggiungere?
Facile, @frencibello su tutti i social (twitter, Instagram, Facebook e Snapchat)

Il tuo lavoro
Digital Strategy e tech blogger

Pendolare da
Pendolare a tempo pieno per 7 anni quando lavoravo in un’agenzia di comunicazione, poi da 3 anni sono diventata freelance quindi sono una pendolare part-time, diciamo minimo 2 volte a settimane. La tratta è Varese – Milano, tempo di percorrenza 58 minuti (se tutto va bene).

Pendolare è bello o brutto?
Sia bello che brutto.

Perché?
E’ pesante quando lo fai a 20 anni, in inverno, in estate, in tutte le stagioni. Quando la tua vita diventa sveglia – treno – lavoro – treno – cena – letto…in effetti è faticoso fare da pendolare, mio papà l’ha fatto per 30 anni e ancora oggi mi chiedo come ce l’abbia fatta. Tra gli aspetti positivi però c’è sicuramente quello di leggere una valanga di libri, spesso mi capita di finirne uno al giorno, di incontrare nuove persone e di ascoltare tanta musica. Insomma ritagliarsi quei 58 minuti solo per te.

13046354_940222309427601_813003305_n.png

Viaggi solo o in compagnia?
Viaggio da sola, ma spesso mi capita di incontrare in treno altri amici pendolari.

Nella mia carrozza ideale vorrei…
Un distributore di snack e acqua, non sogno l’hostess che passa con il carrello però due coccole ce le meritiamo anche noi no? Sogno dei sedili comodi, prese USB per poter ricaricare lo smartphone e una toilette da poter utilizzare.

La tua abitudine tipicamente da pendolare a cui non puoi rinunciare
Trovare posto in direzione della corsa e mai vicino al finestrino, l’aria condizionata è deleteria. Leggere un buon libro e ascoltare musica, soprattutto la mattina è così fastidioso sentire gente che parla ad alta voce disturbando i vicini.

Il tuo trucco segreto per non annoiarti troppo
Avere sempre qualcosa da fare, che sia leggere un libro, navigare su internet o guardare l’ultimo episodio della mia serie preferita.

Il libro che stai leggendo
96 lezioni di felicità di Marie Kondo

La musica che ascolti
Babel dei Mumford & Sons, oppure direttamente da YouTube a seconda dell’umore.

Il tuo compagno di treno preferito/ideale
Gli amici, così da passare il tempo assieme e raccontarci un sacco di cose!

La storia più bella/brutta che hai ascoltato in carrozza
Il mese scorso, ho scoperto che due persone sono amanti e aspettano di incontrarsi ogni mattina sullo stesso vagone..ovviamente sono rimasta scioccata! Si raccontano dei propri figli, del marito, della moglie, poi si scambiano effusioni come se tutto fosse normale. Da quando l’ho scoperto ho cambiato vagone.

Il gadget da pendolare a cui non puoi rinunciare
Lo zaino, è l’accessorio perfetto per chi viaggia in treno e deve portarsi con se il computer, l’agenda, un libro e la schiscetta.

13140929_940222302760935_1157432016_n.png

Schiscetta sì o no?
Schiscetta tutta la vita, in primavera tanta verdura e pasta fredda, uno snack per il ritorno e una bottiglietta d’acqua.

 Il ritardo ‘epico’ vissuto nella tua vita da pendolare
4 ore e mezza, o meglio un’odissea!! Partita da Milano Cadorna in orario alle 18.50, fermati a Tradate per un albero caduto sui binari (la sfiga), ripartiti alle 20 da là, arrivati a Malnate e fatti scendere dal treno per prendere un autobus sostitutivo (si era rotta la motrice del treno), arrivata a Varese alle 21.40 e diretta al Pronto Soccorso, in giornata mi ero distorta il ginocchio..immaginate il dolore e il nervoso..bella giornata

Un pensiero su “Con gli occhi di Frenci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...