Giada bellegotti, pendolare da 11 anni

Giada & la schiscetta

Nome e cognome
Giada Bellegotti

Come ti possiamo raggiungere?
Su www.eatitmilano.it, scrivendomi a giadabellegotti@eatitmilano.it, come @eatitmilano su Twitter e Instagram

Il tuo lavoro
Giornalista per lavoro e food blogger per passione. Durante il giorno mi occupo di vip e cucina, la sera cucino e mi siedo alle tavole dei ristoranti.

Pendolare da
Sono pendolare da 11 anni, fedele alla tratta Legnano-Milano per minimo 40 minuti al giorno…moltiplicato per due.

Pendolare è bello o brutto?
Entrambe le cose, al 50%.

Perché?
È brutto quando i treni sono in ritardo e sei costretto ad aspettare sotto la pioggia o al freddo, ed è brutto perché devi dipendere dagli orari di Trenord, e a volte i treni sono in condizioni disastrose, sporchi e pieni di gente.
È bello perché non devi guidare, non devi girare per ore per trovare un parcheggio a Milano e soprattutto perché mentre viaggi puoi fare un sacco di cose interessanti.

Viaggi solo o in compagnia? Perché?
Viaggio sempre in compagnia di mio marito perché lavoriamo vicini e facciamo gli stessi orari.

Nella mia carrozza ideale vorrei…
Pulizia, civilità.

La tua abitudine tipicamente da pendolare a cui non puoi rinunciare.
Non ne ho, credo che ogni pendolare debba avere un grande spirito d’adattamento.

Il tuo trucco segreto per non annoiarti troppo.
Portarmi avanti con ciò che ho da fare durante la giornata.

Il libro che stai leggendo.
Preferisco le riviste. Deformazione professionale…

La musica che ascolti.
Ascolto la radio, mi piace un po’ di tutto.

Il tuo compagno di treno preferito/ideale.
Quello che non è invadente, è attento agli altri e non parla ad alta voce.

La storia più bella/brutta che hai ascoltato in carrozza.
In treno se ne sentono davvero di ogni… Ma è molto difficile che io mi fermi ad ascoltare quello che dicono gli altri. Nei limiti del possibile, mi piace l’idea di rispettare la privacy dei miei compagni di viaggio.

Il gadget da pendolare a cui non puoi rinunciare.
Non ne ho.

Schiscetta sì o no? E cosa, eventualmente?
Schiscetta sì! E da buona forchetta le mie schiscette sono piene di tutto e di più. Un giorno la pasta, un altro l’insalata, pesce, carne… dipende da che cosa ho voglia di prepararmi la sera prima.

Il ritardo ‘epico’ vissuto nella tua vita da pendolare.
Nei giorni neri dei computer impazziti, che i pendolari ricorderanno di certo, siamo arrivati a 2 ore sul treno (per un viaggio di 25 minuti) con aria calda accesa in una giornata di caldo a 25 gradi. Un incubo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...