Un buon libro in borsa

Nome e cognome
Monica M. (Pendolo0)

Come ti possiamo raggiungere?
Il mio blog:
https://vitadapendolare.wordpress.com/
Su Instagram sono: monik1810

Il tuo lavoro
Sono ricercatrice universitaria.

Pendolare da
Sono pendolare dal 2009, nella tratta Firenze-Siena, ogni giorno passo circa 3 ore in viaggio per andare/tornare al lavoro. Ho fatto un conto approssimativo della distanza percorsa finora: equivale praticamente a ventitré Transiberiane e otto giri del mondo!

Pendolare è bello o brutto? Perché?
Brutto e bello.
Brutto perché toglie un sacco di tempo alla famiglia, al lavoro, al tempo libero, perché si diventa un po’ nomadi e non ci si sente a casa da nessuna parte, perché richiede una rigida organizzazione e pianificazione.
Bello perché il tempo “perso” nel viaggio lo si può “ritrovare”; guardandolo da un’altra prospettiva può essere tempo “guadagnato”, ad esempio per leggere, scrivere, ascoltare musica, seguire corsi on line, ecc.

Viaggi solo o in compagnia? Perché?
Di solito sono sola, ma talvolta trovo dei colleghi e passo il viaggio con loro.

Nella mia carrozza ideale vorrei…
Una temperatura gradevole, non troppo affollamento, non troppo rumore, nessun cattivo odore.

La tua abitudine tipicamente da pendolare a cui non puoi rinunciare
Un buon libro in borsa, il cappuccino al bar all’arrivo, il posto accanto al finestrino.

Il tuo trucco segreto per non annoiarti troppo
Leggere, ma anche guardarmi intorno: a volte si incontrano personaggi e si assiste scenette e dialoghi degni di un film!

Il libro che stai leggendo
Per rimanere sveglia in treno leggo soprattutto gialli e thriller, adesso sto leggendo “il segreto degli angeli” di Camilla Lackberg, non disdegno comunque altri generi e, di tanto in tanto, qualche testo più classico.

La musica che ascolti
In treno non ascolto la musica in genere. A casa ascolto rock progressivo e musica elettronica, i generi di cui il mio compagno è super-appassionato.

Il tuo compagno di treno preferito/ideale
Mi piace avere il posto accanto libero per poterci mettere il mio zaino 🙂 A parte gli scherzi, sono molto curiosa di natura, per cui sono contenta quando mi capitano compagni di viaggio interessanti, per il loro aspetto, per le storie che raccontano, per gli atteggiamenti… purché non siano troppo rumorosi e fastidiosi, però! 🙂

La storia più bella/brutta che hai ascoltato in carrozza
Non saprei, ne sento talmente tante, di storie! A dire il vero spesso si tratta di frammenti di storie, che poi cerco di completare con la mia fantasia, per poi raccontarle nel blog.
Ad esempio quella della signora che pensava di essere corteggiata da un bel ragazzo, che invece era il figlio di una sua vecchia amica che voleva solo salutarla, o dell’altra, che parlava quasi contemporaneamente con due telefoni, rivolgendosi in entrambi i casi all’interlocutore con con l’appellativo “amore”, Mi diverto poi a ascoltare i ragazzi che vanno a scuola, la mattina, che ripetono la lezione, si mettono d’accordo su come copiare i compiti, pianificano “forche” strategiche (termine toscano per indicare l’atto di marinare la scuola), si raccontano le prime avventure sentimentali…

Il gadget da pendolare a cui non puoi rinunciare
La mia borsa da pendolare sembra quella di Mary Poppins, difficilmente rinuncerei a tutte le cose che ci sono dentro. Se devo nominarne uno… direi la Moleskine dove appunto le mie storie pendolari e non solo.

Schiscetta sì o no? E cosa, eventualmente?
No, anche se mi piacerebbe, qualche volta. Purtroppo la sera arrivo a casa troppo stanca per pensare e organizzare il pranzo del giorno successivo e la mattina esco troppo presto.

Il ritardo ‘epico’ vissuto nella tua vita da pendolare
Ah, sicuramente quello del mitico venerdì 17 dicembre del 2010! Quel giorno a Firenze si verificò una nevicata eccezionale, che bloccò tutti i mezzi di trasporto, treni compresi, ovviamente. Partita da Arezzo alle 14, arrivai in casa alle 21.30, facendo gli ultimi 2 km a piedi nella tormenta. Purtroppo quel giorno avevo un impegno ufficiale e avevo anche i tacchi e mi dovetti fermare a comprare un paio di scarponi idonei!

7 pensieri su “Un buon libro in borsa

  1. pendolo0 ha detto:

    L’ha ribloggato su vitadapendolaree ha commentato:
    Purtroppo in questo periodo non ho molto tempo per scrivere e ho abbandonato un po’ il blog, scusatemi! Ho avuto pero` l’onore di essere intervistata nel nuovo blog pendolaresimo.wordpress.org che vi consiglio di seguire. Ecco la mia intervista!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...